Fisica, Intervista

Due modelli che non si parlano

Ecco una nuova intervista qui su Pagine di Natura, continuo quindi il mio proposito di far conoscere una materia ritenuta complessa e anche inutile da molti, la Fisica Teorica. Oggi Roberto Casadio, fisico teorico all’Università degli Studi di Bologna, ci racconta come la ricerca stia tentando di unificare mettendo in relazione due dei più importanti modelli standard che spiegano i fenomeni Particellari e Cosmologici. Insomma la sua ricerca è volta verso uno dei punti di frontiera della fisica teorica e cioè il Problema I che cerca di “costruire” un teoria quantistica della gravità creando in questo modo un ponte tra la meccanica quantistica (fisica particellare) e la gravità come descritta nella relatività generale.

prof. Roberto Casadio

prof. Roberto Casadio

Chi è il Prof. Roberto Casadio? Qual’è stato il suo viaggio nella fisica?

Sono un ricercatore come tanti, il mio viaggio non credo sia di particolare interesse.

[n.d.r.] purtroppo il prof. Casadio non ha voluto raccontare il suo percorso di ricercatore, questo non posso nascondere che mi è dispiaciuto perchè credo che ogni storia, anche la più normale, abbia qualcosa da insegnare sia in bene che in male e per questo valga la pena di essere raccontata e letta. Visto che comunque ha un suo sito personale eccovi il link: Roberto Casadio.

 


In cosa consiste, al giorno d’oggi, il lavoro del Fisico Teorico?

Ci sono 2 possibilita’:

a) far parte di un grosso gruppo/scuola che si occupa da tempo di un problema specifico (vedi la 3);
b) cercare nuove idee per risolvere problemi che forse non sono neppure tali (vedi 3).

In ogni caso, sarebbe compito nostro mantenere la conoscenza fin qui acquisita e cercare di divulgarla affinché non si perda sotto il peso della “tecnocrazia”.

[n.d.r.] Molto interessante il concetto della tecnocrazia. La mia lettura di questo “critica” è che spesso ci troviamo a fare uso di tecnologie di cui non ci preoccupiamo di conoscere la “provenienza” e cioè quale sia il bagaglio conoscitivo che ne ha permesso la realizzazione. L’unico modo di conoscerle che ci sta a cuore è quello del “tecnico” e cioè di un utilizzo che per quanto dettagliato e corretto sia non è consapevole fino in fondo da cosa sia permesso.

E’ possibile individuare quali siano i problemi fondamentali da risolvere per la Fisica Teorica? A che punto è la loro soluzione?

Lambda Cold Dark Matter Expansion

Lambda Cold Dark Matter Expansion

Oggi esistono 2 modelli standard: quello delle particelle elementari e quello cosmologico (LambdaCDM). Entrambi funzionano eccezionalmente bene nello spiegare i dati acquisiti, anche se ci sono molti dettagli da affinare (a livello di calcolo/simulazione, da cui il punto a) sopra).

Concettualmente entrambi questi modelli non sono molto eleganti, poiché contengono parametri apparentemente arbitrari, e quindi da decenni (secoli?) si cerca di unificarli e semplificarli (da cui b) sopra). Di certo, il primo non considera neppure minimamente la gravita’, mentre il secondo si basa sulla teoria einsteiniana di questa interazione. Ma in assenza di dati in cui meccanica quantistica del campi (=particelle elementari) e gravita’ siano entrambi “forti”, si sono sviluppate idee e scuole di pensiero (stringhe, loop QG, etc) che non hanno fino ad ora mostrato alcun potere predittivo (sperimentale), e quindi sono sostanzialmente metafisica. Ovviamente si puo’ pensare ad una lista di “problemi fondamentali irrisolti”, ma in assenza di dati sperimentali, essa riflette semplicemente il gusto e l’opinione di chi la redige e non (necessariamente) alcuna realta’.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Copyright

I contenuti di Pagine di Natura sono rilasciati sotto licenza Creative Commons Attribuzione-Non Commerciale-Non opere derivate. Fatene buon uso.

Segui assieme ad altri 239 follower

Cosa vi siete persi:

Blog Stats

  • 39,841 hits
CiaoAmigos
Aggregatore
Blog Italiani
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: