Libri, Relatività

Manuale di Relatività Ristretta – Recensione da autodidatta

Come dicevo qualche tempo fa nella terza parte della serie sul Fisico autodidatta uno dei pilastri della fisica moderna è quell’insieme di teorie che fanno a capo ad A. Einstein e che vengono normalmente chiamante “della Relatività”. Visto poi che quest’anno ho deciso di dedicarmi ai lavori di Einstein penso che sia giusto dare una mia recensione/parere su di un manuale di livello universitario che possa dare delle ottime basi matematiche e concettuali sull’intero lavoro del fisico tedesco.

Il manuale in questione si intitola Manuale di Relatività Ristretta di Maurizio Gasperini edito da Springer in Italia nel 2010. Veniamo dunque ad un breve escursus sui vari argomenti che vengono trattati e sul modo in cui vengono trattati. Prima però voglio dire che ovviamente non è un genere letterario che possa lasciare all’autore molti gradi di libertà e quindi è evidente che gli argomenti sono forzatamente sempre gli stessi a parità di tema affrontato. Ve li elenco quindi per dovere di cronaca riportando semplicemente i titoli dei paragrafi:

  1. Introduzione alle trasformazioni di Lorentz
  2. Il gruppo di Lorentz ristretto
  3. Calcolo tensoriale nello spazio-tempo di Minkowski
  4. Cinematica relativistica.
  5. Elettromagnetismom in forma covariante
  6. Dinamica relativistica
    Appendice A: Cinematica dei processi d’urto e di decadimento
    Appendice B: Effetto Cherenkov
Copertina RS di M. Gasperini

Copertina RS di M. Gasperini

Ora veniamo al dunque e cioè una recensione da parte di un autodidatta. Essendo questo un testo sul primo lavoro di Einstein l’autore è sicuramente obbligato a fare una cosa molto utile e cioè introdurre i concetti fondamentali del calcolo tensoriale che di solito non è tema della matematica conosciuta dalla gran parte delle persone più o meno colte e studiose. Lo fa bene dedicando un intero capito, il Terzo, e facendo una prefazioni su Notazioni, Convenzioni e Unità di Misura. Il percorso è quello di passare, come si fa nella “fisica classica” dalla meccanica che diventa meccanica relativistica introducendo i quadrivettori e passando dall’elettromagnetismo (dinamica) alla elettrodinamica relativistica. Questi passaggi sono tanto più chiari quanto l’autore, come è normale che sia, mostra come cambino le equazioni in funzione della vicinanza della velocità della particella considerata rispetto alla velocità della luce. E’ questa la chiave di comprensione ed è questo il punto che deve essere chiaro: se non si conosce quanto fatto da Newton, Galilei, Faraday e Maxwell difficilmente si avrà una comprensione, anche solo fenomenologica, del lavoro di Einstein.
Una particolarità che mi ha fatto piacere è che spesso nel capitolo 6 e nelle due appendici si citano e descrivono fenomeni tipici degli accelleratori di particelle. Qui LHC ha colpito, con la sua mediaticità e con l’attrazione che può avere l’esperiemento più grande mai costruito sui giovani fisici che si formano con in mano il manuale di Gasperini. Questa ultima considerazione rafforza quanto da me annotato nell’ultima parte della mia serie sul Fisico Autodidatta e cioè che per affrontare la fisica applicata ad esempio alle Particelle Elementari è necessario avere chiara la fenomenologia dei fenomeni relativistici (velocità prossime a c) e come sicuramente affronterò più avanti dei fenomeni quantistici (dimensioni e probabilità).

Insomma è sicuramente un testo NON facile. Porta via molto tempo e va digerito con molta calma cercando di tener presente quanto appreso dalla fisica classica e cercando di interpretare la nuova matematica che con queste teorie viene introdotta. La cosa da riconosce all’autore è che nella mia ricerca di un testo professionale che trattasse la sola Relatività Ristretta il suo è l’unico testo in italiano recente. Verdetto?… CONSIGLIATO!

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Copyright

I contenuti di Pagine di Natura sono rilasciati sotto licenza Creative Commons Attribuzione-Non Commerciale-Non opere derivate. Fatene buon uso.

Segui assieme ad altri 239 follower

Cosa vi siete persi:

Blog Stats

  • 39,006 hits
CiaoAmigos
Aggregatore
Blog Italiani
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: